giovedì 16 ottobre 2014

RESTART | Piazza S. Basilio, L'Aquila

RESTART L'Aquila VIVIAMOLAq macerie arredo urbano

Il 29/08/2014 VIVIAMOLAq ha inaugurato RESTART, allestimento permanente di arredo urbano nella piazza antistante il Dipartimento di Scienze Umane dell'Università dell'Aquila.

L'intervento, inserito nel cartellone delle attività della 720° Perdonanza Celestiniana, si sviluppa intorno all'idea di riconversione, di ripartire nel segno dell'arte.
Per dar vita a questo progetto abbiamo organizzato un laboratorio di autocostruzione aperto a tutti che ha avuto lo scopo di avvicinare e coinvolgere la cittadinanza nelle dinamiche costruttive.

Schizzo progetto Restart VIVIAMOLAq L'Aquila
Schizzo preliminare / in seguito i moduli verranno staccati e resi indipendenti

Progetto Restart VIVIAMOLAq L'Aquila
Tavola di progetto / fasi costruttive

Siamo partiti studiando l'area di intervento e raccogliendo le idee che mano a mano emergevano dall'analisi. Avevamo uno spazio di circa 8x8 m su cui si ergevano 3 grandi alberi molto ombrosi. Il terreno era coperto di breccia.

Alberi RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila
Una copertura naturale
La richiesta era quella di trasformare questa povera aiuola in uno spazio ricreativo e aggregativo per gli studenti della facoltà di lettere. Un luogo per sostare nei momenti di pausa, per fare pausa pranzo all'aperto nelle belle giornate.
Macerie recupero RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila

RESTART sarebbe stato il nostro primo intervento all'interno delle mura della città dell'Aquila, volevamo quindi sfruttare l'occasione per lanciare un messaggio che andasse oltre il semplice riciclo dei materiali. Una delle eredità del sisma sono i cumuli di macerie che si è lasciato dietro. Quelle che una volta erano abitazioni ora sono metri cubi di detriti ammassati in depositi e discariche. L'imput è stato quello di recuperare questo materiale, dal forte valore simbolico, per dare vita ad un lavoro per la ripartenza sociale.

Macerie recupero RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila gabbie

Gabbie RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila

Sergio Caputo macerie Gabbie RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila

Macerie Gabbie RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila

Abbiamo quindi progettato di raccogliere le macerie e di utilizzarle come basamento per le sedute di RESTART. I gabbioni in acciaio della Iner.Te.Co si sono rivelati perfetti per contenere quintali di materiale. Questa soluzione ci ha permesso di mantenere un basso livello tecnologico per la realizzazione dell'opera. Questo ha permesso che in molti che erano di passaggio, attirati dall'iniziativa e dalla semplicità delle lavorazioni, si sono uniti a noi e ci hanno aiutato a ultimare l'opera. Quello che cercavamo si andava realizzando: una spontanea partecipazione e autocostruzione. Tra i tanti a dare il proprio contributo anche il noto artista Sergio Caputo. Il cantautore la sera si sarebbe dovuto esibire in un concerto a L'Aquila ma non si è risparmiato sporcandosi le mani assieme a noi!
Legno tavole ponteggi RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila

Legno carteggiatura taglio RESTART VIVIAMOLAq L'Aquila

Anche per il legno del rivestimento superiore dei moduli abbiamo cercato di lavorare nell'ottica del riuso. Siamo partiti dalle tavole in legno dei ponteggi dei cantieri dismessi. Dopo averle tagliate e carteggiate sono state assemblate ed agganciate alla struttura metallica dei gabbioni. In ultimo è stata passata una mano di vernice allo scopo di proteggere ed uniformare il lavoro.

Festa di inaugurazione RESTART
Festa di inaugurazione RESTART

Illuminazione povera per la sera dell'inaugurazione


Il Workshop è durato una settimana.
Per realizzare Restart abbiamo riutilizzato:

  • circa 6 tonnellate di macerie per un volume di 3,5 metri cubi
  • 35 tavole di legno da 4 m, per un totale di 140 m lineari
  • 17 m lineari di gabbioni metallici zincati modulo 50 cm x 50 cm x 100 cm

Il tema e la semplicità del lavoro hanno conquistato subito la simpatia delle persone. Ultimati i primi moduli, infatti, le persone hanno immediatamente iniziato ad utilizzarli. Vedere l'approvazione da parte dei futuri utenti ci ha spinto ad andare avanti con rinnovato entusiasmo.

Il recupero delle macerie del terremoto dell'Aquila

Messaggi personali 

Ora che lo spazio è ultimato non resta che viverlo.
Già si iniziano a vedere dei piccoli segni di "colonizzazione" e questo non può che farci piacere. Oggi L'Aquila ha un luogo in più per incontrare, per parlare, per riposare, per sbirciare, per immaginare.
Uno spazio vivo


Si ringraziano il Comune dell'Aquila, il Comitato Perdonanza, l'associazione Abruzzo Wild e tutto lo staff dell'evento San Basilio Art Village per averci invitato a partecipare all'evento permettendoci di lasciare un primo segno tangibile, in centro storico, della presenza e dell'attività di VIVIAMOLAq.
Un ringraziamento speciale a Stefano Divizia che ha curato la parte grafica per il logo di RESTART.

Noi crediamo nella ricostruzione.
RESTART!